Recensione di ” Royle #1″ serie R.U.D.E di Naike Ror

11982572_10156099641995551_2056549581_o

Care amiche lettrici,

oggi per me è un vero onore parlarvi ROYLE di Naike Ror, primo libro della serie R.U.D.E. composta da quattro libri tutti autoconclusivi; lavoro self uscito in pre-order il 12 ottobre e disponibile da oggi 15 ottobre in digitale e presto anche in cartaceo.  Non conoscevo l’autrice e non ho letto i suoi precedenti libri, ma di una cosa sono sicura: per me è stato un colpo di fulmine.

cover 1

Greca -1b

 

trama

“È inquietante svegliarsi dopo quattro giorni di coma e rendersi conto di essere stata catapultata

Autrice: NaikeRor Casa Editrice: Self Publisching Genere: RomanticSuspance
TITOLO: Royle #1 AUTRICE: NaikeRor
EDITORE: Self Published
GENERE: Romantic Dark Suspance USCITA: 15 ottobre

nove anni avanti nel tempo.

Questo è ciò che accade a Daisy:

nove anni di vita spariti nel nulla, gli amici più

cari, i propri amatissimi genitori,

la tranquilla vita di studente liceale…

Persino Royle, il suo grande amore… Tutto sparito.

E al loro posto, una vita in cui Daisy non si riconosce affatto, una donna che non si sarebbe mai aspettata di diventare, una personalità ammantata di segreti.

In un crescendo di tensione ed emozioni, Daisy cercherà di dipanare i misteri che l’hanno travolta… e che coinvolgono anche lo splendido e affascinante Royle”

Greca -1b

COVER 6

recensione

Assolutamente un meraviglioso tormento questo primo capitolo della serie! Colpi e colpi di scena che non ti lasciano il tempo di respirare e di abbandonare la lettura; tutto un groviglio di eventi sempre in divenire senza mai un momento di stasi. E’ uno di quei rari casi dove posso dire TuTTa ColPa dEi LiBrI e ancora di più TuTTa ColPa di NaiKe Ror. Geniale la strutturazione del romanzo, che permette di conoscere ampiamente e in modo scrupoloso le dinamiche di un’intricatissima ed emozionante storia, dove amore, odio, ricatti e vendette rapiscono il lettore fino a portarlo a vivere in prima persona tutti gli avvenimenti. Io personalmente ho adorato tutto e non mi vergogno a dire che in un momento particolare della lettura, invece, ho odiato profondamente Naike…

cover 8

Daisy, si risveglia dopo quattro giorni di coma, in un letto di ospedale e non ricorda praticamente nulla degli ultimi nove anni. Il suo ultimo ricordo risale la sera del ballo della scuola e al suo amore di sempre Royle Hill. Al risveglio, si ritrova completamente spaesata e non riconosce più la donna che il riflesso dello specchio le rimanda. Quello che sa è che i suoi genitori sono morti, che tutti la chiamano signora Hill e che suo marito è morto.

La storia è ambientata a New Haven, nel sud degli Stati Uniti, cittadina dove tutto ruota intorno alla Sunny Hill, la piantagione di girasoli più famosa di tutta la contea di proprietà di Mark Hill, padre di Royle. Mark è il classico gentiluomo del sud solo all’apparenza, perché in realtà è un uomo dispotico e che non si fa scrupoli davanti a nulla. Daisy e Royle si conoscono da sempre; legati da una profonda amicizia che li unisce, si vedono costretti a separarsi perché Royle viene mandato dal suo adorato padre a studiare in Europa. Per tutto il tempo i due ragazzi perderanno i contatti, cosa che fa imbestialire e soffrire Daisy, e quando il ragazzo ritorna a casa, troverà una Daisy fredda e indifferente che lo tiene a distanza.

cover 3

Il Royle che ritorna è ben lontano dal ragazzo goffo e grasso che era un tempo, e questo bellissimo ragazzo di certo non rimane indifferente alle ragazze della scuola…tutte tranne a quella che lui interessa veramente: Daisy. Questa reticenza da parte della ragazza, ben presto si sgretola davanti a quegli occhi azzurri e pieni di sentimento di Royle e, abbassando quella maschera che si era costruita con tanto orgoglio, ammette i suoi veri sentimenti per lui. Ancora una volta però, dovranno affrontare un nuova separazione.

cover 2

E poi tutto sparisce per questi lunghi nove anni. Che cosa è accaduto realmente? Daisy non ricorda nulla; ha solo qualche momentaneo ricordo che arriva all’improvviso ma, a volte, le viene difficile distinguere se è reale o se la sua mente gioca brutti scherzi. Frammenti di violenze e percosse che ha subìto solo per proteggere le persone che le stavano a cuore e la persona che era la sua vita. Quello che sa è che non prova dolore e angoscia per il defunto marito e che, quando rivede il suo amore di sempre, non si aspettava minimamente di vedere nei suoi occhi tanto odio e risentimento. Allora è andato tutto perduto? O l’amore vero, quello che ti fa “esistere” e “vivere” avrà la meglio su tutti gli intrighi e i segreti che hanno popolato la vita dei protagonisti fino ad ora? Certo è che nulla in questa storia fa pensare e presagire l’evolversi degli avvenimenti, fino alla fine.

cover 4

” In queste settimane con te, mi rendo conto che il prezzo che abbiamo pagato è stato troppo alto per poter iniziare una vita insieme. Io ho imparato fin troppo bene a mentire, tu fin troppo a essere l’uomo che non sei, ma almeno, come io ho mantenuto la mia promessa, tu hai il dovere di farne una a me. Promettimi che i miei sacrifici, non vadano persi, promettimi che non saranno vani.  Ti ho dato la possibilità di essere libero, adesso dai a te stesso la possibilità di essere felice. Vivi la tua vita, cerca ovunque, in ognuno, la tua gioia, voglio credere che, prima o poi, ci restituiranno quello di cui siamo stati derubati. Forse hai ragione ed è stata una follia, ma la rifarei.

Sempre.

Per te.

Con Amore

Daisy

Ho trovato questo romanzo molto particolare, struggente e calamitante. Prima di tutto mi è molto piaciuta l’idea di alternare i capitoli tra passato e presente, dando vita ad una sorta di suspense unico che appunto ti tiene attaccato per sapere cosa sia successo in passato per capire poi il presente. Immaginate quando state guardando la scena di un film e nel momento più bello o finisce o arriva la pubblicità oppure cambia totalmente la scena? Ecco più o meno è questa la struttura del libro…passato e presente che ti danno due storie ben distinte ma legate tra loro con un’intensità e passionalità studiata a regola d’arte.  Proprio per questa alternanza di piani temporali, l’autrice ci dà la possibilità di conoscere i personaggi sotto diversi momenti della loro vita. Ritroviamo un Royle da adolescente e studente, innamorato da sempre di Daisy, a un uomo quasi trentenne con esperienze di alcolismo e droga alle spalle che cova un rancore profondo per quella persona che un tempo amava con tutto se stesso.

cover 7

Conosciamo anche una Daisy che da adolescente diventa una donna bella e sensuale in grado di mettere in pratica azioni dettate dall’odio e dalla voglia di vendetta. Ai due protagonisti fanno da contorno altri personaggi tutti con il proprio ruolo nella vicenda e messi sapientemente nel momento giusto. Bellissima l’ambientazione, tanto che ho creduto che l’autrice avesse vissuto per un periodo negli Stati Uniti tanto è riuscita a farmi conoscere bene ogni particolare. E poi ho adorato la scelta di mischiare alcuni generi: nei capitoli che fanno riferimento al passato di Royle e Daisy, si può percepire un tocco di new adult, la spensieratezza e le scelte che i ragazzi devono affrontare tipiche degli anni “D’oro” come li chiamo io; invece nei capitoli che raccontano il presente degli avvenimenti, è un mix molto azzeccato di erotic- suspense con venature dark. Questa scelta dà a tutta la storia il giusto ritmo che travolge il lettore in un vero e proprio groviglio di sensazioni contrastanti. La storia insieme ai protagonisti, ti catturano nel profondo e non mollano la presa fino all’ultima parola – niente è scontato o banale. Tutto è intrecciato in modo perfetto. Bellissima la caratterizzazione di tutti i personaggi e non solo di quelli principali, e conoscendone bene le sfumature, ti permettono di immedesimarti in pieno con loro.

cover 5

Un romanzo che arriva dritto al cuore, che ti scuote l’anima e ti fa aggrovigliare nel profondo: ti ritrovi felice e poi triste, piena d’amore e poi ad odiare in modo viscerale, a piangere e a ridere e subito dopo a disperarti. Ho trovato quello che di solito cerco in un libro, e cioè quelle emozioni forti che difficilmente smettono di esistere dentro di te una volta che le hai vissute realmente. Sono lì che continuano a battere vive, impossibili da dimenticare.

Per tutti i motivi che ho detto, questo libro non può che essere che condannato a vita. Ora attendiamo l’uscita degli altri tre.

5 cuori condannato a vitaCondannato a vita

Baci Sara

Precedente Recensione "Beautiful Secret" di Christina Lauren #4 Beautiful Bastard Successivo Recensione "Inganno Fatale" di Brenda MIll #2 La trilogia degli inganni

2 thoughts on “Recensione di ” Royle #1″ serie R.U.D.E di Naike Ror

    • Sara Giuliani il said:

      Grazie a te…adesso però sbrigati con gli altri…super impaziente!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

I commenti sono chiusi.