Recensione in Anteprima ”Six of Crows” di Leigh Bardugo

six of crows leigh bardugo

Ciao carissimi amici,

eccomi oggi con la recensione di un libro Young Adult Fantasy della molto apprezzata autrice Leigh Bardugo. Conosciuta per la trilogia delle Grisha (il cui primo libro è arrivato anche in Italia ma hanno interrotto la traduzione degli altri) adesso viene con Six of Crows, un mix di avventura, romance e fantasy. Per il momento il libro è uscito solo in inglese, ma con il successo avuto negli USA e dopo aver vinto il premio come il miglior Fantasy Young Adult su Goodreads per l’anno 2015 sono sicura che le nostre CE lo porteranno molto presto anche in Italia.

trama

Ketterdam, un popolo fremente dal commercio internazionale in cui tutto si può avere al giusto prezzo, e

six of crows leigh bardugonessuno lo sa meglio del criminale prodigio Kaz Brekker. A Kaz gli viene offerto l’opportunità di un colpo mortale che potrebbe farlo diventare ricco oltre ai suoi sogni più ambiziosi. Ma non potrebbe realizzarlo da solo…

Un condannato con la voglia di vendetta.

Un cecchino che non riesce a resistere ad una scommessa.

Un fuggitiva con un passato privilegiato.

Una spia conosciuta come ”Lo Spettro”.

Una manipolatrice di cuori che usa i suoi poteri magici per poter sopravvivere nei bassifondi.

Un ladro con il talento delle fughe improbabili.

Sei emarginati pericolosi. Un impossibile colpo. La banda di Kaz è l’unica cosa che si potrebbe intromettere tra il mondo e la distruzione – se prima non finiscono per uccidersi tra loro.

La serie Six of Crows è così composta:

1. Six of crows – 29 Settembre 2015 (inedito in Italia)

2. Crooked Kingdom – 26 Settembre 2016 USA

recensione

six of crows leigh bardugo

Six of crows è una storia fantasy e di avventura, con un pizzico di romance (che non guasta mai). Innanzitutto vi spiego il mondo che la meravigliosa Leigh Bardugo ha saputo creare. In Six of Crows, come nella nostra terra, ci sono diverse nazioni con diverse culture. I nostri personaggi si trovano tutti in Ketterdam, una nazione portuale in cui il commercio di una certa sostanza chiamata ‘’jurda’’ costituisce la principale fonte di ricchezza. Tra tutte le nazioni che vengono menzionate nel libro, oltre a Ketterdam, ci sono altre due molto importanti: Ravka, in cui si trovano le Grisha in possesso dei poteri magici, e Fjerda, una nazione che cresce guerrieri per combattere le Grisha in quanto le considerano esseri sopranaturali e spregevoli. Quindi gli unici ad avere dei poteri magici sono le Grisha, che a loro volta sono di tre tipi: Fabrikator, Squaller e Heartrender, ciascuno di essi con dei diversi poteri magici.

Uno scienziato è riuscito a mettere insieme una combinazione di jurda e altre sostanze creando la cosiddetta ‘’jurda parem’’ in grado di accrescere in modo eccessivo i poteri dei Grisha, di farle diventare delle armi di guerra, ma in grado anche di uccidere le Grisha stesse che ne fanno uso. Le nazioni stanno cercando di moltiplicare questa sostanza usando le Grisha a loro favore in modo da dominare il mondo, ma lo scienziato è stato catturato e portato in una delle prigioni più sicure di tutte le nazioni: in Fjerda. Uno dei commercianti più importanti, Van Ekk, ha bisogno di una persona in grado di infiltrarsi e di rapire lo scienziato in modo che possa proibire la riproduzione di ‘jurda parem’. E per fare questo lavoro ha bisogno del ladro più spietato e geniale di tutto il Ketterdam: Kaz Brekker.

Six of Crows 1

Amiche mie, Kaz Brekker non ruba solo i soldi ma lui ti ruba letteralmente il cuore. Kaz vive nella parte più misera e pericolosa di Ketterdam, Barrel. Proveniente da un passato a dir poco doloroso, dopo aver perso i genitori e alla fine suo fratello è deciso di diventare abbastanza potente e ricco in modo da poter vendicare la morte del fratello. E quando il commerciante Van Ekk gli fa un’offerta di una somma impossibile rifiutare Kaz è disposto a tutto. Ma per fare il lavoro Kaz ha bisogno di una banda e lui sa già chi fa al suo caso e sa anche come convincerli, d’altronde uno dei lavori che gli riesce bene è quello di comprare i debiti per poi usarli quando  ne avrà bisogno.

‘’Adesso il mostro era qui, con occhi da morto e senza paura. Kaz Brekker non c’era più, e ‘’Le mani sporche’’ era venuto per vedere il lavoro finito.

six of crows leigh bardugo

”Lui non aveva bisogno di una buona banda, solo di una che poteva farla diventare tale – una che aveva bisogno di lui.’’

E adesso conosciamo gli altri membri della nostra banda:

Inej, una ragazza Suli, rapita e venduta come schiava a una delle donne più spietate di Ketterdam che colleziona ragazze di tutte le razze per poi usarle per la sua ‘’casa di piaceri’’. Inej viene salvata dal nostro Kaz, il quale paga il debito in cambio del lavoro di Inej come la ladra dei segreti. Lei, diventa l’ombra di Kaz, in grado di muoversi senza fare il minimo rumore conosciuta anche come ”Lo Spettro”. Lei che non aveva mai saputo cosa fosse la violenza prima di essere rapita, diventerà uno dei membri più di valore in grado di uccidere. Kaz ha piena fiducia in lei e diciamo anche una cotta, ma da perfetto bastardo le fa capire che per lui Inej è solo un investimento.

‘’Nessuno si muoveva in quel modo, come se il mondo fosse fumo e lei stesse semplicemente passando in mezzo a tutto ciò.’’

six of crows leigh bardugo

Il secondo membro è Jesper, allontanato dalla famiglia per studiare, capisce che era molto più bravo a giocare a carte e a usare come nessun altro la pistola, chiamato anche ‘’il cecchino’’. Jesper è uno di quelle persone che non riesce a stare in un luogo, sempre a combinare qualcosa, sempre alla ricerca dell’approvazione di Kaz.

six of crows leigh bardugo

Il terzo membro è uno dei personaggi che più ho amato. Lei è Nina, la Grisha Heartrender, una combattente che prima del suo rapimento faceva parte della Seconda Fronte di Ravka, è capace di controllare le emozioni e il cuore, in grado in poche parole, di farti smettere di battere il cuore senza neanche toccarti, ma solo con il pensiero. E lei sarà la carta vincente di Kaz, ma per convincerla dovrà farle una proposta che lei non potrà rifiutare: Liberare dalla prigione più spietata di Ketterdam, Hellgate, il ragazzo Fjerdano Matthias, finito dietro le sbarre per colpa della nostra Nina.

six of crows leigh bardugo

‘’Tu non vuoi che ti piaccia una Grisha. Hai paura che se ridi con le mie battute o rispondi alle mie domande, potresti iniziare a pensare che sono umana. Sarebbe così terribile?’’

‘’A me tu piaci.’’

‘’Cos’era quello?’’

‘’A me tu piaci.’’ Disse arrabbiato.

‘’Adesso, veramente, è così male?’’

‘’Si’’ sbraitò

‘’Perché?’’

‘’Perché tu sei orribile. Sei rumorosa e volgare e….infida.

Matthias come avrete ormai capito è il quarto membro della banda. Lui potrà aiutare Kaz a farlo entrare nella propria nazione Fjerda. Matthias mai avrebbe pensato di tornare nel suo paese come traditore ma quando hai a che fare con Kaz è impossibile dire di no.

six of crows leigh bardugo

E l’ultimo ma non per questo meno importante è il nostro piccolo Wylan, scappato da casa e rifugiato in Barrel viene preso sotto l’alla di Kaz. Voi penserete, ma allora Kaz riesce a fare qualcosa di buono! Eh no, con lui c’è sempre qualcosa sotto, sempre un interesse e anche il nostro Wylan non si salverà dai piani del ladro mostruoso.

six of crows leigh bardugo

Adesso siamo al completo della nostra banda: Un ladro spietato, una spia, un cecchino, una Grisha, un condannato e un fuggitivo. Bella combinazione eh??

‘’6 persone, ma un migliaia di modi per questo folle piano di andare male.’

Da qui si parte per una serie di avventure e di piani geniali per poter penetrare in ‘’Ice Court’’ di Fjerda. Questo libro è stato una sorpresa perché mi aspettavo, sì, avventura, colpi di scena e azione, ma mai mi sarei aspettata di emozionarmi così tanto e addirittura di commuovermi. Oltre agli elementi principali che si trovano in un fantasy, qui si trova molto ma molto di più. Delle bellissime e dolci storie d’amore iniziano a farsi avanti pian piano. Kaz, un ragazzo da un passato oscuro, un ragazzo che ha perso tutto, una storia che l’ha reso incapace di avere un semplice contatto fisico come stringere la mano senza avere i suoi famosi guanti neri addosso. Ma sarà Inej che con il suo silenzio e con la sua fedeltà riuscirà a varcare la soglia di un cuore perduto, riuscirà a catturarlo e ridargli la speranza di potersi sentire di nuovo umano. Un amore che scalda il cuore, mi sono ritrovata a sospirare così tante volte di fronte a un Kaz che si sentiva sperduto quando si trattava di Inej ma spietato con tutto il resto. Mica è così facile, eh! Tutto questo grande amore è nella testa di Kaz perché a Inej dimostra solo freddezza e distacco. E Inej, poverina, è convinta di essere solo un altro strumento di Kaz.

‘’Non c’era parte di lui che non fosse spezzata, che non si fosse guarita nel modo sbagliato, e non c’era parte di lui che non era più forte del fatto di essere stato spezzato.’’

six of crows leigh bardugo

‘’Resta’’ disse, la sua voce dura come una roccia. ‘’Resta in Ketterdam. Resta con me’’

‘’E quale sarebbe il punto?’’

‘’Perchè io voglio che tu resti. Io voglio che tu.. Io ti voglio.’’

Dall’altra parte abbiamo un amore odio tra Matthias e Nina. Questi due mi hanno fatto divertire con i loro battibecchi e dialoghi ricchi e bellissimi. Matthias è convinto che Nina l’abbia mandato in carcere di proposito, che l’abbia colpito dietro le spalle e ora vuole solo vendicarsi. Cercando di combattere i sentimenti che hanno l’uno per l’altro non faranno altro che avvicinarsi e scoprire che l’amore che una volta hanno sentito non è stato mai andato perso. Belli, belli, belli, li ho amati alla follia.

six of crows leigh bardugo

Un libro scritto in modo favoloso, pieno di colpi di scena, una volta che avevo inquadrato la situazione Kaz mi usciva fuori con un altro piano riservandomi delle sorprese fino all’ultima pagina. Personaggi ben definiti e particolari, tutti diversi tra di loro. E’ scritto in terza persona raccontando i punti di vista di tutti i protagonisti ad accezione di quello di Wylan. Penso che la scelta di questo stile di scrittura riesce bene a poche scrittrici, una volta che si opta per la terza persona facendo vedere più punti di vista si commette spesso lo sbaglio di non farlo nel modo giusto e la storia perde la scorrevolezza, ma Leigh è stata perfetta a mio parere a intrecciare gli avvenimenti e mai una volta è stata noiosa o lenta.

Questo è uno di quei rari libri in cui non riesco a trovare un unico difetto, una sola parte che avrei voluto che fosse stata trattata diversamente, un solo momento che non mi sia piaciuto. Non mi sarei mai aspettata di piangere con una storia di questo genere, ma Leigh Bardugo è riuscita a portare in vita 6 personaggi unici, personaggi che danzavano nella mia testa, personaggi con una storia da raccontare, storie per niente facili, storie di perdite, guerra e sacrifici.

Il mondo creato dalla Bardugo è ben definito e in più di un momento mi ha fatto pensare al mondo dei pirati, a quello di Harry Potter, a un mondo che mi ha riportato indietro nel tempo. Non esiste la tecnologia, non ci sono macchine, ma carrozze con cavalli e le navi che sono di forte rilevanza per il commercio. È proprio qui che, secondo me, sta la bravura di una scrittrice fantasy. Deve essere in grado di creare una combinazione di elementi per poter portare un mondo nuovo ma allo stesso tempo vicino al lettore in modo che quest’ultimo sia in grado di entrare dentro a quelle pagine e di sentirsi parte della storia. Non è difficile immaginare i luoghi in quanto sono ben descritti con dei dettagli accurati. Definitivamente un libro assolutamente da leggere!

E adesso devo aspettare Settembre per il secondo libroooooooooo!!! Perché, di certo, non poteva mancare un colpo di scena finale! Quindi, amiche mie, questo si merita senza alcun ombra di dubbio 5 cuori alla grande!

5 cuori condannato a vitaCondannato a vita!

I commenti sono chiusi.