Recensione in Anteprima “Io Ti Pretendo” The Indebted Series #2 di Pepper Winters

CYMERA_20160813_144736

Cari amici lettori,

vi parlo in anteprima di IO TI PRETENDO, secondo volume della “Indebted Series” della regina del Dark Romance Pepper Winters, autrice bestseller del New York Times e del Usa Today. A distanza da circa un anno dalla mia conoscenza del mondo dark, con la lettura del primo libro della serie “Io Ti Appartengo”, finalmente sono ritornati Jethro e Nila, due protagonisti che mi hanno da subito conquistata e marchiata a fuoco e che mi hanno totalmente stravolta in questo secondo capitolo, che arriva proprio oggi 16 agosto grazie alla Newton Compton Editori, che ringrazio per avermi permesso di leggerlo in anteprima.

 

TITOLO: Io Ti Pretendo , The indebted series #2 AUTRICE: Pepper Winters EDITORE: Newton Compton Editori USCITA: 16 AGOSTO 2016 GENERE: Dark Romance
TITOLO: Io Ti Pretendo , The indebted series #2
AUTRICE: Pepper Winters
EDITORE: Newton Compton Editori
USCITA: 16 AGOSTO 2016
GENERE: Dark Romance

 

trama

«Tu dici che non sarai mai una mia proprietà. Ma se vinco, dovrai accettare di esserlo… Non stai firmando solo un contratto per estinguere un debito, ma anche un altro, che mi rende il tuo padrone». La famiglia di Nila Weaver è indebitata fino al collo. Per un accordo firmato più di seicento anni fa. Che pare però senza via d’uscita. Nonostante lo neghi, Nila ormai appartiene a Jethro. E la pazienza del rampollo della famiglia Hawk si sta esaurendo. Perché Nina lo sottopone a continue sfide e a sorprese che lui non apprezza affatto. Lei non è ancora al guinzaglio, ma lui pensa di aver trovato il modo di legarla a sé per sempre.

Greca -1b

cover 2

The Indebted Series

1. Io Ti Appartengo (qui recensione)
2. Io Ti Pretendo uscita 16/08/2015
3. Nessuna Scelta uscita 12/09/2016
4. Third Debt
5. Fourth Debt
6. Final Debt

recensioneDevo ammettere che Pepper Winters ha una mente davvero diabolica, oltre che geniale. Con una maestria che cattura ogni senso, è riuscita anche questa volta ad imprigionarmi nella sua tela, che ha saputo tessere senza nessuna difficoltà, una storia dai risvolti inaspettati, contorti, crudi e oscuri, che mi ha lasciato con più domande che risposte ma, che giunta alla fine, ho sentito proprio il bisogno viscerale di saperne ancora di più. E ancora mi sorprendo come io eterna romantica, possa leggere senza nessun problema un genere che si allontana completamente dalle mie solite scelte.

“Per quanto mi stregasse, per quanto facesse rivoltare il mio corpo e la mia forza di volontà contro di me, non avrei ceduto. L’avrebbe capito molto presto. Non appena l’avessi presa, avrebbe imparato qual era il suo posto. Non appena l’avessi riavuta tra le mie braccia, non sarebbe fuggita mai più. Cazzo, era una promessa. E’ ora di andare a caccia.”

La storia riprende esattamente da dove l’avevamo lasciata. Nel libro precedente avevamo lasciato Nila che fugge dalla sua prigione, da Jethro e dalla sua famiglia, subito dopo il pranzo organizzato per darle il benvenuto in casa Hawk per venire a conoscenza del debito che dovrà pagare. E si riparte proprio da qui, con una Nila in fuga completamente nuda e spaventata tra i boschi della proprietà Hawk. Jethro le ha lasciato un certo vantaggio, per darle la possibilità di trovare la via di fuga, e Nila sa che deve correre più velocemente possibile se vuole che Jethro non la raggiunga e la costringa definitivamente a piegarsi al suo volere. Quando Nila si rende conto che il tempo a sua disposizione sta per scadere e sente che ormai Jethro è vicino dal trovarla, lotta con tutta se stessa per salvarsi, non vuole arrendersi nonostante le circostanze non siano a suo favore, perché la speranza per raggiungere la sua libertà è ancora viva dentro di lei. Jethro da cacciatore in sella al suo cavallo e scortato dai suoi cani, raggiunge la sua preda al tramonto. Nila rendendosi conto che non può fuggire da quell’inferno, decide di giocare a modo suo mettendo in atto una piccola strategia affinché Jethro, quest’uomo con il ghiaccio nel cuore, possa cedere e cadere ai suoi piedi così da poter avere il controllo su di lui e risparmiarle la vita, perché sarà questo il destino di Nila alla fine del debito…la morte.

cover 3

Jethro deve assicurarsi che Nila sconti il debito, perché prima di tutto è consapevole che i Weaver paghino per i crimini passati, e secondo, ancora più importante, deve dimostrare a suo padre che è il suo degno successore. Proprio per questo Jethro, indossa una maschera di ghiaccio e crudeltà, per essere accettato dalla sua famiglia. Questa maschera che tanto vuole ostentare, in realtà nasconde un uomo che si sa emozionare e che riesce a provare sentimenti e che solo Nila riesce a guastarlo del tutto, facendogli vivere una battaglia interiore tra bene e male allucinante.

“Cazzo, ero un uomo di ventinove anni. Avevo sangue sotto le unghie e ghiaccio attorno al cuore, eppure non bastava ancora. Ero ancora inadeguato. Avevo qualcosa dentro che lui aveva cercato di uccidere, ma era sopravvissuto, nonostante tutti i suoi sforzi. Avevo imparato a nasconderlo. Ma Nila…cazzo. Aveva il potere i metterlo in luce.”

cover 1

Tutto quello per cui lui aveva lavorato in preparazione dell’arrivo di Nila, sembra scemare ogni volta che si trova in sua presenza. Man mano Nila riesce ad essere molto apprezzata dalla famiglia Hawk soprattutto dal fratello di Jethro, Kestrel che sembra essere infatuato di lei e questo provoca in Jethro una gelosia dilaniante, perché Nila è solo sua, una sua proprietà e di nessun altro. Nonostante tutto però, Jethro mantiene sempre la sua facciata gelida, soprattutto perché Nila sta per scontare il suo primo debito, e lui deve rimanere concentrato e non può fallire, perché potrebbe essere ucciso per mano di suo padre. Ed è proprio qui, cari amici, che la storia cambia direzione. Dopo che Jethro ha fatto pagare in modo violento e doloroso il primo debito a Nila, scompare dalla tenuta per quindici giorni, per “riaggiustarsi”, perché dallo sconto di quel debito, né è uscito lui stesso stravolto e devastato e queste sono cose che lui non può provare. Ma quando ritorna alla tenuta, trova una Nila arrabbiata e pronta a sfidarlo, a sedurlo, e Jethro impazzisce e cede al suo fascino, all’attrazione e alla passione.

cover 5

Tutto quello che da tempo, avevano entrambi tenuto sopito, esplode in un fuoco incendiario pronto ad incenerire qualsiasi cosa al suo passaggio. Un turbinio di erotismo ed emozioni, portano Jethro e Nila ad un punto di non ritorno, ma al fine di proteggersi a vicenda, decidono di mantenere il loro rapporto su un piano prettamente fisico, senza coinvolgimenti anche se i loro sentimenti stanno crescendo, cosa che spaventa entrambi. Jethro sa benissimo che la proprietà è piena di telecamere, e questo lo rende vulnerabile agli occhi della sua famiglia perché in realtà lui avrebbe dovuto prendere Nila soltanto durante il pagamento del terzo debito ed è consapevole che quello che è accaduto tra lui e Nila avrà delle conseguenze.

Meglio che mi fermi qui altrimenti vi racconto tutto e vi tolgo la voglia e la curiosità di leggerlo. Lasciatemi dire che questo secondo libro supera di netto il primo volume. Qui non c’è un attimo di pace perché c’è sempre un groviglio intricato di situazioni pieni di suspense che rendono impossibile mollare la lettura. Qualcosa sta cambiando in questa storia nata in modo così brutale e sconvolgente, diciamo pure anormale perché come ho detto per il primo libro, sapere che una donna deve scontare un debito che risale a seicento anni fa, ha davvero del macabro. Oppure è solo la mente superba della Winters che forse mi ha fatto credere e vedere qualcosa ma che in realtà poi si evolverà in altro modo. E allora potrei anche scrivere delle idiozie in questa recensione, ma la sensazione percepita è proprio che ci sia un cambio di rotta.

cover 4

Punti di vista alternati che permettono di scoprire molti momenti della vita passata di Jethro, che ci farà capire il perché della sua figura così ambigua, contorta, malata e crudele. Sia Nila che Jethro, innescano una sorta di lotta di potere, perché l’uno vuole prevaricare sull’altra, per non cadere vittime ma neanche carnefici degli stessi, arrivando sempre ad uno scontro diretto. Da qui, è stato bello e travolgente vederli spezzarsi e poi cercare di riparare il danno interiore, che comunque lascia sempre una cicatrice netta.

“Sapevo che lottava con ciò che avevo fatto, che percepiva di essere rovinato e distrutto quanto me. Avevamo combattuto l’uno contro l’altro, ma alla fine avevamo vinto e perso. Occhi negli occhi, pelle contro pelle, non c’era spazio per stronzate e bugie. E questo ci pietrificava.”

cover 6

Sicuramente non è una storia adatta per tutti, perché la violenza delle situazioni, la crudeltà, le scene esplicite di sesso e i debiti che Nila si troverà a scontare, sono molto forti e privi di qualsiasi filtro.

In particolare, in questo secondo capitolo si vede la crescita e il cambiamento di entrambi i personaggi.

Nila ai miei occhi, diventa quasi una piccola eroina, una donna che prova già dei sentimenti per Jethro, ma che lo sfida di continuo senza mai abbassare la testa. E’ coraggiosa e non si lascia abbattere nonostante la sua vita sia stata privata dai suoi affetti, dal suo lavoro, dalla sua famiglia. Anzi, ho avuto come la sensazione che Nila in questa specie di prigione, sia diventata una persona nuova, diversa, più intraprendente e libera, una donna con piena fiducia in se stessa. Non è più la Nila timida e indifesa che abbiamo incontrato nel primo libro, è combattiva e tira fuori gli artigli per lottare per la sua vita e mostra tutta la sua sensualità che userà per cambiare il suo destino da una fine certa. Un destino molto simile a quello di Jethro, entrambi incastrati in un mondo che non accettano.

14012253_10157244490120551_1614741911_n

Devo dire che oltre ad aver rivalutato il personaggio di Nila, ho adorato quello di Jethro. E che vi devo dire??? E’ così!!! Già nel precedente libro, avevo fiutato in lui qualcosa di diverso da quello che voleva mostrare. La conferma l’ho avuto in questo secondo volume, perché Jethro inizia a vacillare. La sua crudeltà, questa lastra di ghiaccio barricata intorno al suo cuore, non è vera ma imposta con anni di allenamenti e se non si comporta da persona malvagia non potrà mai essere il degno figlio di suo padre. Jethro ha un’anima buona, in grado di sciogliere quel gelo che l’opprime e di provare sentimenti molto contrastanti come la comprensione, il rimorso, il senso di protezione, la gelosia. Una persona con un cuore che batte forte, che ha le sue debolezze e che quella lastra di ghiaccio di cui si circonda, può essere scalfita, modellata e sciolta, nonostante si impegni a mostrarsi distaccato, misterioso e impenetrabile. Bello e dannato, freddo e impassibile, fermo e risoluto, Jethro inizia a liberarsi di una maschera che inizia a stargli stretta, che lo soffoca, ma che in qualche modo lo nasconde e protegge.

Cosa dire ancora? Leggetelooooooooooo!!!!! Pepper Winters mi ha completamente stregato e mi tiene in pugno. Con il suo stile semplice e scorrevole, ha saputo creare una storia intensa, ambigua, perversa e tormentata, sconvolgente e cruda, eppure dietro tanta oscurità, un piccolo spiraglio di luce che ci porta diretti e frementi al 12 settembre con l’uscita del terzo libro della serie, NESSUNA SCELTA. Perché, cari amici, il finale di questo secondo volume vi toglierà completamente il fiato.

5 cuori condannato a vitaCondannato a vita

Baci Librosi, Sara

Precedente Segnalazione made in Italy ---> "Sangue Amaro" di Angela D'Angelo Successivo Recensione in Anteprima ''Dark Blue'' Captive Series #1 di CJ Roberts