Recensione “Oblivion II – attraverso gli occhi di Daemon” di Jennifer L. Armentrout

CYMERA_20160617_021248

Ciao a tutti amici carissimi,

oggi vi propongo la recensione del secondo libro della serie “Lux” Oblivion II (Onix attraverso gli occhi di Daemon) di Jennifer L. Armentrout, edito Giunti Editore. Ho amato alla follia tutti i libri della Saga, soprattutto il primo volume dalla versione di Daemon, e non penso che la mia passione per questo bellissimo alieno possa scemare, ma solo aumentare di più. Di seguito troverete anche qualche piccolo teaser da noi realizzati 🙂

Buona lettura 😀

trama

Oblivion II. Onyx attraverso gli occhi di Daemon

Titolo: Oblivion II. Onyx Attraverso gli occhi di Daemon Autore: Jennifer L. Armentrout Genere: Young Adult/ Fantasy Editore: Giunti Editore 2.5 Lux

Era inevitabile, Daemon si sta davvero innamorando di Katy e mai, come in questa occasione, lo ammette in modo così intimo e sincero.
La ritrosia di Katy non dura a lungo, Daemon sa essere molto convincente ed è la prima volta che è travolto da un sentimento così piacevole e devastante.
Si sente responsabile per aver coinvolto Katy in qualcosa di molto più grande di lei, ma non ha nessuna intenzione di opporsi ai sentimenti che prova, ormai è troppo tardi per tornare indietro. La loro è una relazione imprudente, ma un pericolo ancora più grande arrivato dallo spazio si aggira sulla Terra. E, come se non bastasse, il Dipartimento della Difesa ormai sa tutto di loro.
A sconvolgere ancor più la vita dell’alieno ci pensa la misteriosa ricomparsa della ragazza di Dawson, il gemello che Daemon aveva creduto morto.
Troppi segreti oscurano l’universo e per Daemon ora è giunto il momento di scoprire la verità, però non è più solo. Lui e Katy rischieranno tutto per amore, un amore che va ben oltre i confini dello spazio.

Un nuovo volume che ci permette di rivivere le emozioni di Onyx attraverso la voce sexy di Daemon Black.
Titolo originale: ”Oblivion, from book two of the Lux Series, Onyx, as told through Daemon’s point of view” (2015).

Serie Lux

0.5 Shadows (06 Novembre 2013)
1. Obsidian (26 Giugno 2013)
1.5 Oblivion I (Obsidian attraverso gli occhi di Daemon) (Aprile 2016) RECENSIONE
2. Onyx (29 Gennaio 2014)
2.5 Oblivion II (Onyx attraverso gli occhi di Daemon) Luglio 2016
3. Opal (12 Novembre 2014)
4. Origin (18 Febbraio 2015)
5. Opposition (24 Giugno 2015) RECENSIONE

recensione

Come vi ho spiegato nella prima recensione, Oblivion è il Pov di Deamon, dove in patria è stato pubblicato in un unico libro, che qui in Italia per discutibili motivi, è stato diviso in ben tre romanzi. Altro non è direte voi, che la storia già letta con gli occhi di Katy, quindi la conosciamo bene, io benissimo direi… vista e rivista direte, e invece…

Io non so come riesca Jennifer L. Armentrout a sorprendermi ancora, ma lo fa.

Devo dire che rispetto al primo romanzo, pieno di dialoghi nuovi, qui non ci sono poi così tante novità rispetto a Onyx; l’unica originalità in questo romanzo sono i pensieri di Deamon che danno sempre un carica elettrica inattesa a tutto.

PhotoGrid_1473961722785

Entrare nella mente di Deamon è davvero molto consigliato alle fans della Saga. Non ve ne pentirete sicuramente, ma ovviamente per tutte coloro che cercano grandi novità io avviso subito: non aspettatevi grandi segreti.

Purtroppo queste poche novità questa volta mi hanno un po’ rallentato la lettura, perché come per il primo romanzo “Oblivion I” ero partita in quarta, pronta a sgommare con la mia ferrari verde a bordo con Deamon Black, ma così non è stato. Ovviamente l’ho amato tantissimo e non ho disdegnato la lettura, ma non ne sono neanche uscita col fiatone e il cuore a mille; mi è sembrato di rileggere Onyx in effetti :P.

In “Oblivion II” ritroviamo Katy e Deamon a combattere con quello che provano l’una per l’altro. Ascoltare i pensieri di un alieno sempre più intrigante ed innamorato di un umana è un’esperienza impagabile. Anche se devo dire che il fatto di aver diviso questo pov in tre volumi distanziati da mesi ha smorzato la mia voglia. Il primo è stato molto più bello da leggere. Se dovessi votare semplicemente per le sensazioni che mi ha provocato il libro, darei meno rispetto al mio voto finale. Ma devo concentrarmi e pensare al fatto che ho letto Onyx tre volte dal pov di Katy, e adesso dopo mesi di distanza dal primo, anche dal pov di Deamon. E non è stata l’esperienza che mi aspettavo.

Oddio non voglio dire che sia brutto, tutt’altro, è sempre il mio alieno preferito, ma penso che l’attesa ha smorzato tanto la mia voglia, e spero che con l’ultimo pov non si ripeta.

In “Oblivion I” abbiamo lasciato Deamon che, costretto ad un drammatico evento, ha dovuto prendere una delle decisioni più importanti della sua vita e di quella di Katy, un evento che li ha legati come un filo conduttore, innescando in Katy un cambiamento, tanto da sentirlo ogni volta che sono vicini. Proprio quando Deamon è sicuro dei suoi sentimenti verso la ragazza, decidendo di non fermare più quel calore che sente ogni volta che la guarda, tutto sembra precipitare. Katy sembra allontanarsi, iniziando a frequentare un altro ragazzo appena arrivato in città e che le fa una corte spietata.

PhotoGrid_1473961554059

Deamon è consapevole di aver provato per troppo a lungo ad allontanare Katy, ed ha paura di esserci riuscito proprio adesso che non lo vuole più. Tutto sembra mettersi in mezzo; il cambiamento di Katy, il dipartimento della difesa e gli Arum, pronti all’attaco.

Ho amato tantissimo Deamon, in special modo la sua arroganza e ironia usata per attaccare il suo più temibile avversario, il corteggiatore di Katy, mettendolo in soggezione con la sua personalità agguerrita.

Chiusi gli occhi. Avevo infranto così tante regole. Avevo mostrato chi ero davvero. E avevo detto la verità a Kat. L’avevo curata, e non una volta sola. Quasi mi venne da ridere, anche se non c’era nulla di divertente. L’avevo messa in pericolo e lo sarebbe stata sempre, specialmente se fosse rimasta con noi — con me —, ed ero un tale coglione egoista, perché ora… Ora non potevo più starle lontano

Purtroppo per me questa è una recensione sudata, è molto difficile cercare di recensire qualcosa che sai a memoria, da un punto diverso e con tutto questo spazio frapposto tra un romanzo e l’altro. Diciamo che la casa editrice poteva risparmiarci tutto questo decidendo di tenere il romanzo unico e facendolo pagare anche un po’ di più rispetto al solito, che diciamo, non è per niente gratis. Ne sa qualcosina la sottoscritta che la saga ce l’ha tutta in cartaceo. Avrei preferito di gran lunga gustarmi il pov in un’unica volta dato che la storia è vista e rivista ormai, almeno da chi lo ha letto tanto volte come me.

PhotoGrid_1473969602098

Fortuna per loro che dalla penna della Armentrout possono solo uscire “genialate”. Leggendo la serie attraverso gli occhi del protagonista maschile si hanno delle delucidazioni infatti che nel libro dal pov femminile non si avevano. Soprattutto per il comportamento a volte un po’ troppo scorbutico e lunatico del nostro alieno preferito. Il poter vedere il conflitto interiore di Deamon combattere contro i sentimenti che crescevano ogni giorno di più verso Katy è stato davvero bello e coinvolgente. Un alieno provare dei sentimenti così profondi ed umani è WoW. Perché a noi non succede mai?!

Vorrei proprio sapere chi di voi non alzerebbe la mano se io facessi una semplice domanda… chi di voi vorrebbe essere al posto di Katy?

cuorecuorecuorecuoreAssolutamente colpevole!

Baci Rossella!

 

     

One thought on “Recensione “Oblivion II – attraverso gli occhi di Daemon” di Jennifer L. Armentrout