Recensione “BITTEN – La notte dei lupi” di Kelley Armstrong #1 Otherworld

cymera_20161020_152054

Ciao a tutti lettori,

il romanzo di cui vi parlerò oggi fa parte della serie Otherworlddi Kelley ArmstrongBitten – La notte dei lupi, primo capitolo di questa saga, è stato pubblicato il 9 Giugno dalla LainYa . Per essere più chiare, questa è una ristampa. La serie fu interrotta dalla Lain, ma ora riprende a pieno regime con LainYa che ringrazio per avermi mandato il romanzo. Se siete non solo amanti letterarie ma anche amanti di serie tv, sarete felicissime di sapere che da questa serie ne è stata tratta una serie tv, da cui ho preso i volti per i miei teaser. Inizialmente ne ero titubante, ma più li guardavo e più mi rendevo conto dell’ottima scelta dei personaggi. In questa recensione troverete anche qualche commento di essa… e adesso…

Buona lettura 😉

trama

cover-3

Titolo: Bitten – La notte dei lupi Data di pubblicazione: 9 Giugno 2016 Autrice: Kelley Armstrong Editore: LainYa Genere: Fantasy/romance Pagine: 416 Otherworld #1

Toronto, oggi.

Elena Michaels è una giornalista di successo, ha un ragazzo normale che la vorrebbe sposare e ama correre di notte, veloce come il vento. Non sono certo le strade buie o i tipi loschi a farle paura, perché dalla sua ha qualcosa di straordinario.
È l’unica donna licantropo al mondo. Ha abbandonato il suo clan d’appartenenza e i comfort della villa, loro quartier generale, per una vita ordinaria. Alle spalle non si è lasciata solo un branco ma anche Clay, colui che l’ha tradita trasformandola in un licantropo.
Saranno l’amore per l’unico uomo che davvero le abbia toccato il cuore e il forte sentimento di appartenenza ai licantropi a ricondurla indietro, quando il branco avrà bisogno di lei.

È giunto per Elena il momento di scegliere tra l’amore per Clay e quello per il ragazzo della porta accanto, tra la sua nuova vita, tessuta su una tela labile e pregna di bugie, e la sua natura che, come la luna chiama le maree, la sta attirando a sé.

La serie Otherworld:

1. Bitten – La notte dei lupi
2. Stolen – Figlia della Luna
3. Dime store magic – Il destino di una strega
4. Industrial Magic
5. Haunted
6. Broken
7. No Humans involved
8. Personal Demon
9. Living with the Dead
10. Frostbitten
11. Waking the Witch
12. Spellbound
13. Thirteen
recensione
bitten1

Come amante del fantasy, mi rimprovero da sola per essermi fatta sfuggire questa serie alla sua prima stampa; certo, è un bene per me adesso, così potrò avere tutti i cartacei di un’unica edizione. Il sapere che avevano creato la serie tv di questi romanzi ha inforcato ancora di più la mia curiosità nel leggerli.

Qualcuno di voi dirà: lupi? già visto! Na, na, na, na… lasciatevelo dire, Na!

In questo romanzo non vi è la solita storia con ragazzi adolescenti stile Teen Wolf. L’autrice in questo caso ha saltato qualche gradino della scala dell’età, scavalcando con un salto l’adolescenza e gli anni universitari, arrivando direttamente agli anni “enta” dei protagonisti. In questo romanzo poi, la protagonista principale è Elena Michaels, l’unica donna lupo al mondo, e quindi desiderata e invidiata da tutti; nessuna donna, morsa da un lupo mannaro è mai riuscita a superare la trasformazione definitiva, sono tutte morte.

Elena, non ha mai voluto questa vita; essere un lupo mannaro per una ragazza non è facile, ha dovuto fare i conti con la sua nudità e la nudità del suo branco; lo stesso di cui fa parte il suo ex fidanzato nonché amore della sua vita, che l’ha tradita (non in senso fisico del tradimento ma in una mancanza di rispetto verso quello che lei era e che avrebbe dovuto essere), cioè colui che l’ha morsa.bitten2

Devo stare attenta a non mischiare serie tv e libro. Si, perché la sottoscritta non appena finito il libro si è vista in tre giorni, tutta la serie tv. Quello che ho davvero apprezzato di questo libro è la semplicità dei fatti, il modo in cui è stato posto ai nostri occhi. Una ragazza innamorata, morsa dal suo grande amore, trasformatasi in lupo mannaro, quindi unica donna mai sopravvissuta alla trasformazione; costretta a chiudere i ponti con la vecchia vita e continuare con il suo nuovo status di donna lupo e iniziare un’altra vita in una nuova famiglia, di cui tutti maschi, amici, parenti e lupi. Col tempo ha imparato a voler bene a tutti, anche a chi non conosceva, ad apprezzare ognuno di loro, i loro difetti e i loro pregi, tranne uno: Clay. Clay Denvers è colui che ha amato e che ancora in fondo sa di amare, ma che non riuscirà mai a perdonare per quello che le ha fatto, per quello che l’ha resa.

Elena dopo qualche anno costretta a rimanere nel branco, decide che è l’ora di andare per la sua strada, il suo status di lupo mannaro non la preoccupa più, così decide di trasferirsi a Toronto. Trova un lavoro come reporter, amici e un nuovo fidanzato perfetto, Philip.

bitten3

Quando tutto sembra andare per il meglio, Elena viene richiamata dal branco perché ha bisogno di lei, del suo fiuto imbattibile. Non può tornare indietro dove c’è anche lui. Dopo tutto questo tempo Elena, non riesce a perdonare quello che Clay le ha fatto. L’ha morsa pur sapendo che rischiava di ucciderla, che le probabilità che sopravvivesse erano nulle. Dopo svariati tentativi per contattarla, Philip ignaro della verità, convince Elena a tornare a casa ed aiutare i suoi parenti, e qui parte il bello…

Avevo pensato che ormai l’avessero  capito, che non sarei più tornata indietro,  ma forse non ci  erano ancora arrivati, forse continuavano ad aspettarmi. Come Clay, che era stato tutti i giorni davanti al cancello principale, sicuro che prima o poi sarei tornata,  perché  l’avevo sempre fatto e perché non avevo mai detto il contrario. Mi chiedevo quanto ancora avrebbero aspettato.

Questo libro non ha grandi colpi di scena, è semplicemente semplice e scritto bene, ti attira alla lettura e non mette timore guardando le sue 567 pagine, no, me ne ha fatte semplicemente desiderare di più. Poi se c’è un lupo mannaro biondo che ti aspetta al cancello per il tuo arrivo tutto diventa molto più intrigante.

bitten4

Nonostante Elena continui a rifiutare la sua nuova natura di licantropia, sa che tornare a casa può farle solo del bene, la sua natura ha bisogno di sfogo, e trasformarsi una volta al mese o poco più in qualche vicolo malconcio di Toronto non è la soluzione. Solo tornando a Stoneheven può dar libero sfogo a tutto, correre nei boschi ed essere finalmente libera e rilassata. Sentire TUTTO al di fuori da occhi indiscreti. Combattere le sue pulsioni la devasta, e dover continuare a mentire a Philip va contro se stessa. Ma gli essere umani non possono sapere dell’esistenza dei licantropi.

«Vorrei correre», ha detto teneramente. Sono rimasta in silenzio per un attimo: mi aspettavo una battuta che avrebbe rovinato tutto e non ero sicura di aver capito bene. «Correre», ho ripetuto. «Se non sei troppo stanca». «Hai ancora bisogno di sfogarti». «No, ho solo voglia di correre. Di fare qualcosa. Qualcosa con te».

In questo romanzo vi è molto, per tutti. E’ come se l’autrice avesse letto nella mente dei lettori e abbia dato un contentino a tutti; si parte dal paranormal, romance, qualche sbircio di New adult, suspence e per finire il nostro amato fantasy. Tutto è perfetto e posto nel modo giusto. Sembra sia stato scritto con passione, e questa passione passa al lettore durante la lettura. A volte mentre leggevo, e qualcosa non mi quadrava bene o comunque ritenevo che l’autrice avesse sbagliato a porre quel contesto in tal maniera, dovevo subito ritrattare perché al capitolo dopo mi ritrovavo a concordare con lei e le scelte fatte.

Ahimè! Nella serie tv sono state cambiate delle cose, capisco il perché di alcune, ma rifiuto il perché di altre, diciamo che per certi versi hanno chiarito qualche lacuna ma hanno anche aperto qualche diga. Io sono qui pronta a ricominciare a leggere e continuare la serie, aspetterò con impazienza il secondo romanzo e consecutivamente a vedere la seconda stagione della serie. Io STRA CONSIGLIO DI LEGGERE QUESTO LIBRO e consiglio di guardare anche la serie tv, per chi ama le serie stile “true blood” non potete perderla.

cuorecuorecuorecuorecuore-e1431760652496 Assolutamente colpevole, quasi condannato a vita!

Baci, Rossella.

I commenti sono chiusi.