Recensione “Rinascita” di Sophie Jomain #3 Le stelle di Noss Head

CYMERA_20161007_222613

Ciao a tutti amici,

oggi vi parlo del terzo volume dell’attesissima serie urban fantasy dell’autrice francese Sophie Jomain. Atteso e tanto decantato, dopo il secondo libro “Rivalità” che ci ha lasciate a bocca aperta e con una curiosità paragonabile a l’immenso, finalmente il 27 ottobre è arrivato “Rinascita”, di cui già il titolo ci ricorda il finale tanto sospeso del secondo. Possiamo ringraziare Fazi Editore – LainYa per averci regalato la possibilità di leggere questa splendida serie e sopratutto per non mettere troppo tempo di attesa tra un libro e l’altro…

Buona lettura 😀

trama

51P8QfjoS0L

Titolo: Rinascita Autore: Sophie Jomain Genere: Urban Fantasy Editore: Fazi Editore Collana: LainYa Data di uscita: 27/10/2016 Le stelle di Noss Head 3

A St Andrews, città universitaria sulla costa scozzese, la vita di Hannah non è più la stessa. Per cominciare, non è più un essere umano. Dopo essere stata morsa a tradimento da un angelo nero, il suo corpo ha abbandonato la natura mortale per assumere le sembianze di una creatura magnifica discendente dalle leggende più arcane: un vampiro incantevole dotato di ali imponenti, forza straordinaria e vita eterna, nemico giurato dei lupi mannari, fra cui l’anima gemella di Hannah, Leith.
Divisi, ora più che mai, da leggi antiche che gli impediscono di stare insieme, i due innamorati dovranno combattere prima di tutto contro il loro stesso istinto che li vorrebbe avversari.
Ma forse, con l’aiuto dell’angelo nero Darius, trovare un modo per permettere ad Hannah di tornare umana e di riunirsi al suo amore proibito è possibile, anche se tremendamente pericoloso.
Con Rinascita, terzo capitolo della saga Le stelle di Noss Head, Sophie Jomain pone i suoi personaggi davanti a una serie di scelte difficili: i protagonisti verranno trascinati in un’avventura ricca di suspense e combattimenti mozzafiato.

La serie “Le stelle di Noss Head” è composta da:
 
1. (Le stelle di Noss Head #1) Vertigine RECENSIONE
2. (Le stelle di Noss Head #2) Rivalità RECENSIONE
3. (Le stelle di Noss Head #3) Rinascita (27 ottobre)
4. (Le stelle di Noss Head #4) Origines prima parte
5. (Le stelle di Noss Head #5) Origines seconda parte

recensione

Abbiamo lasciato le ultime pagine di Rivalità con il cuore che galoppava. Hannah è diventata un angelo nero “vampiro” proprio come Darius, che la sta aiutando ad affrontare la trasformazione, mentre Leith ha deciso di rompere la sua promessa di starle per sempre vicino e proteggerla. Mille dubbi e perplessità hanno affollato la mia testolina su quale potesse essere il loro futuro, se il lieto fine che tanto desideravo per loro fosse veramente stato spazzato via per sempre, e se le circostanze con l’amico Darius si sarebbero trasformate il “di più”.

Non vi nego che sono rimasta malissimo quando Leith ha deciso di lasciarla, ma in fondo in fondo il mio cuore sapeva…

photogrid_1478970789694

In questo romanzo ritroviamo proprio al primo capitolo, il nostro bellissimo Leith che vaga come un’anima persa, dal momento che ha deciso di lasciare Hannah, il suo animo si è spento e la sua vita è diventata inutile. Ama Hannah e questo non cambierà mai. I mesi di lontananza e la gelosia che prova nei riguardi dell’amico vampiro fanno si che si renda conto ancor di più che Hannah è una parte di lui, la parte mancante, lei è la sua anima gemella! Attraverso i suoi occhi possiamo percepire tutto il dolore che lo circonda, l’aver preso una decisione così difficile per la sua condizione di Lupus e la responsabilità di essere un Alfa si fa risentire. Si rende conto che quello che prova per Hannah, insieme a tutto quello che hanno già passato insieme, non potrà mai essere spazzato via così.

«Perché sei qui, Leith?». Il suo volto si coprì di una tristezza che mi spezzò il cuore. Si avvicinò e mi si inginocchiò di nuovo accanto. I battiti si trasformarono in sobbalzi incontrollabili. «C’ho provato, Hannah, ma non ci riesco». «A fare cosa?». «A stare senza di te». Smisi di respirare.

photogrid_1478969392781

Hannah sta combattendo contro il suo nuovo essere “vampira” e la sua sete, il suo animo nega ogni collegamento ad esso, lo rifiuta. Per i primi mesi della sua nuova vita, la sete la costringe a stare lontana da tutti; anche la scoperta per la sua strana trasformazione la devasta, anche se ci sono nuove opportunità alle porte. Continua a rifiutare di accettare la decisione di Leith di abbandonare quell’amore istintivo e travolgente, forte e profondo che li legava come una corda indivisibile, e questa è una delle ragioni più importanti per cui la sua luce umana non ha ancora ceduto tutto lo spazio all’oscurità, per rinascere completamente come angelo nero.

Ma in questa nuova lotta in cui è costretta non è sola, Darius è sempre lì accanto a lei, per darle forza e confortarla quando ne ha bisogno, insieme ai suoi fratellini eternamente piccoli ed adorabili. Il suo personaggio si dimostra essere davvero elegante e perfetto, un vampiro gentile ed adorabile che non smette mai di farci sorridere con le sue ripetute provocazioni. Decisamente la sua persona ha reso tutto il romanzo ancora più interessante, e Sophie Jomain ha saputo giocare bene le carte vampiro – lupus. Ha saputo far vedere il personaggio di Darius in una prospettiva di amico fedele, suscitando anche dubbi su un loro possibile futuro insieme, senza mai dar troppo credito alla cosa. Ci ha saputo illudere alla grande, possiamo semplicemente definirla una bravissima illusionista.

photogrid_1478970989714

Ritroviamo una Hannah più saggia, alle prese con uno strano cambiamento che la costringe a riflettere su cosa sia davvero giusto o sbagliato, costretta a maturare non solo come umana ma anche come angelo nero. Anche se nella prima parte del romanzo, in special modo ai primi capitoli, troviamo una narrazione fin troppo tranquilla e lenta, il romanzo tende sempre più ad accelerare e ad esagerare in bellezza, iniziando a brillare proprio come i suoi due predecessori. L’avventura è rinascita, rinascita è l’amore, si rinasce per amore. Questo romanzo mi ha stregata, incantata e alleggerita. Leggendo ne volevo sempre di più, senza poi poter riuscire a staccare gli occhi dalle sue magiche parole. Due sole parole per questo romanzo, per questa serie: vi incanterà!

Vi sarete accorte che sto parlando più dei miei pensieri che del libro in sé, sto cercando di evitare di raccontarvi anche il più piccolo passaggio. Leggendo la trama vedrete che la base di questo libro è incentrata su Hannah e nel suo volere a tutti i costi rientrare nei suoi vecchi panni da umana. Secondo voi sarà possibile questo cambiamento? Vi dico che io ci ho sperato tantissimo, ho sognato per questa bellissima coppia un futuro pieno di cuccioli dagli splendidi occhi verdi, ma Sophie Jomain è stata a dir poco esemplare completando il libro con un finale mozzafiato e davvero inaspettato che mi ha lasciato con la mascella a penzoloni. Mi ha trasmesso delle emozioni fantastiche e profonde, che ancora sento addosso e non ho intenzione di lasciare andare.

photogrid_1478969914787

Una storia affascinante ed emozionante di cui non smetteremo mai di voler saperne ancora e ancora… L’azione e la suspense sono degli ingredienti indispensabili in questo nuovo capitolo. Ancora una volta sono stata colpita e affondata dalla scrittura semplice e scorrevole di Sophie Jomain, anche se la traduzione di essa non mi ha molto colpita. Purtroppo come per il primo romanzo di questa serie, anche in questo mi ritrovo a dire che la traduzione sembra essere stata tradotta in un borgo di Roma, con frasi del tipo: Ma “me”; ma “te” cosa ne pensi; “t’ho” detto. Perché? Perché rovinare un bel libro scritto bene, così? Non so, a me dava molto fastidio questo modo di parlare nei loro dialoghi, un semplice: tu; io; e ti ho; avrebbero fatto la differenza. Sarò anche un po’ troppo polemica sulle traduzioni ma davvero non concepisco con quale criterio vengano fatte. Mi sembra una forzatura per adeguarsi a dialoghi adolescenziali.

Adesso non mi resta che aspettare di poter leggere il seguiti, ne sono assuefatta, più ne ho e più ne voglio.

cuorecuorecuorecuorecuore-e1431760652496 Assolutamente Colpevole, quasi condannato a vita!

Baci, Rossella.

 

I commenti sono chiusi.